IL DANNO, LA BEFFA E IL CORAGGIO

Se lasciassimo sorgere parole spinte dell’impulso, diremmo amarezza, rabbia, stupore.

L’amarezza di subire il danno, l’ennesimo danno provocato dalla condotta nefanda dell’ex costruttore del villaggio, figura ormai pubblicamente accostata dalla Magistratura inquirente ad una delle più pericolose e pervasive consorterie criminali.

La rabbia di essere vittime di una serie di circostanze e di mancati atti che senza il nostro concorso si sono avvicendate determinando un controverso caso di assurda burocrazia: aree di rispetto ed opere primarie e secondarie che l’ex-costruttore avrebbe dovuto consegnare, a suo tempo, all’amministrazione comunale e attraverso essa al condominio, permangono ancora in una desunta titolarità del primo. Ma si tratta di un’omissione che il nostro condominio ha lungamente segnalato e per la quale il comune di Botricello, per il tramite dell’attuale Sindaco, ha correttamente già avviato.

Molta rabbia, dunque.

E anche stupore nell’essere costretti ad assistere ancora una volta agli attacchi che i “soliti noti”, purtroppo condomini, persistono a condurre ormai non solo contro di me in qualità di amministratore del nostro villaggio, ma contro tutti noi e contro le nostre famiglie, contro la comunità onesta e civile che rappresentiamo, una comunità che, a differenza di “pochi noti”, è del tutto priva di interesse che non sia il bene di tutti e la corretta, trasparente ed efficiente conduzione delle nostre vacanze estive.

Siamo al dunque: ci rassegniamo all’amarezza, alla rabbia, allo stupore?

Non l’abbiamo mai fatto in oltre dieci anni di conduzione del nostro villaggio. Quanto lavoro per risanarlo e per renderlo quel piccolo angolo di paradiso che ci siamo meritati con il coraggio dell’onestà.

Siamo al dunque: ci vogliamo arrendere?

La mia risposta è un fermo, deciso NO!

Non possiamo arrenderci e non ci arrenderemo.

Grazie all’attenta e scrupolosa difesa del nostro legale – Avv. Arnò - la Magistratura ha concesso l’uso delle aree fino al prossimo mese di settembre, quando gli approfondimenti sulla vicenda emergeranno per un vaglio attento ed accurato.

Ho grande fiducia nella Magistratura: questa è l’occasione per poter finalmente chiarire una lunga e penosa vicenda per la quale abbiamo lottato e dovremo lottare ancora, fino al riconoscimento formale di un diritto sostanziale che riguarda tutti noi condomini.

Quindi, cari amici, coraggio è la parola più opportuna.

Non basta: occorre nutrire speranza, la concreta speranza che il diritto prevalga sul disordine, che la civiltà della legge annulli le omissioni del passato e che la lettura logica degli atti prevalga sugli abusi di consorterie criminali, dei loro accoliti e dei loro diretti o indiretti sostenitori.

Come sempre è per noi l’ora di stringersi e di affrontare un’altra battaglia.

Ma non siamo più soli!

Grazie a tutti Voi condomini per l’affetto e la vicinanza che mi avere dimostrato in questi giorni difficili. Un grazie sentito ed accorato.



Il Vostro amministratore – dott. Roberto Altilia.

La costa delle tartarughe

  • Metal Alluminio Metal Alluminio
  • I.CO.PA. srl I.CO.PA. srl
  • GPE Impianti GPE Impianti
  • SEFARM srl SEFARM srl
  • Viscomi noleggi Viscomi noleggi
  • F.lli Marrazzo F.lli Marrazzo
  • Pol service srl Pol service srl
  • VR impianti VR impianti
  • Belcamino Belcamino
  • L'arte della ceramica L'arte della ceramica
  • EDmeccanica EDmeccanica
  • Condito mobili Condito mobili
  • Global service Global service
  • Grimaldi Arredamenti Grimaldi Arredamenti
  • Garden center Garden center
  • MD Botricello MD Botricello
  • In casa In casa
  • Il Forno pasticceria Il Forno pasticceria
  • Ferramenta Vinci Ferramenta Vinci
  • Elettrici group Elettrici group
  • Tecnova Tecnova
  • A.L.C. costruzioni A.L.C. costruzioni
  • MAE srl MAE srl
  • Ecoss Ecoss
  • Lopez viaggi Lopez viaggi